Riapertura Porrettana: superata l'urgenza è necessario terminare i lavori

“Superata l’urgenza per la strada statale Porrettana, riaperta dallo scorso sabato dopo nove mesi”.

 

Si tratta di una viabilità provvisoria a senso unico alternato ed è evidente che c’è ancora tanto da fare per mettere in sicurezza una delle principali vie di comunicazione della Montagna Pistoiese”.

 

È questa la valutazione di Confcommercio Pistoia e Prato che commenta la riapertura della strada statale 64, chiusa dallo scorso febbraio per una grave frana nel tratto tra Pavana e Ponte alla Venturina, vicino al confine tosco-emiliano.

 

“Sono stati mesi difficili per le imprese del territorio, in particolare per quelle di Sambuca Pistoiese, che hanno visto svanire l’abituale flusso di visitatori perdendo così l’intera stagione estiva, uno dei periodi maggiormente frequentati per l’area.

 

I danni provocati da questa prolungata situazione sono stati e sono tutt’ora gravi evidenti per l’economia locale. Le misure adottate dalla regione Toscana a sostegno delle attività, seppur utili, non bastano a colmare le gravi perdite subite e sono ancora oggi necessari nuove azioni a favore delle imprese in grado di sostenerle quantomeno fino a che la viabilità non sarà totalmente ripristinata.

 

Se da una parte ci consola constatare che la parziale riapertura si sia verificata in concomitanza con l’arrivo dell’inverno e delle Festività, dall’altra riteniamo necessario portare quanto prima a conclusione i lavori, definendo dei programmi d’intervento dettagliati e prevedendo date certe.

 

L’intero territorio ha estremo bisogno di ripristinare tutto le sue abituali funzionalità ed è per questo che è più che mai urgente agire con costanti attività di manutenzione delle strade e delle infrastrutture locali al fine di evitare il verificarsi di eventi naturali che troppo spesso mettono a rischio la sopravvivenza del tessuto imprenditoriale”.