Overbooking a Pistoia per il Ponte Ognissanti

In tanti dal centro-nord Italia a Pistoia per il Ponte Ognissanti.

Camere al completo o quasi per molte delle strutture ricettive della città che si preparano ad accogliere i turisti in arrivo per il lungo weekend di inizio Novembre.

 

A dirlo sono i dati raccolti da Confcommercio, che vedono protagoniste soprattutto famiglie e coppie italiane: sono loro la tipologia principale di viaggiatori che scelgono di fermarsi a Pistoia con pernottamenti medi di 2 notti.

 

L’indagine conferma un quadro per lo più in linea con i flussi del 2018.

 

Il Ponte di Ognissanti sembra infatti essere un periodo positivo per il turismo in città, sia perché molti approfittano dei 3 giorni consecutivi di festa per muoversi fra le principali città toscane, sia per la vicinanza di Pistoia al Lucca Comics, evento di grande richiamo per gli appassionati di fumetti di tutta Italia e non solo.

 

In entrambi i casi la città viene inserita negli itinerari dei turisti che hanno l’occasione di visitare le eccellenze culturali e artistiche del territorio e gustare i sapori locali.

 

Secondo i dati raccolti da Confcommercio le prenotazioni vengono fatte sia direttamente, sia tramite i principali portali che risultano sempre più utilizzati.

 

“Il trend turistico a Pistoia è positivo e vede la città affermarsi sempre più con una propria identità – afferma Veronica Bozzi dell’Hotel Villa Cappugi, referente per l’area turismo di Confcommercio.

 

È evidente come il Lucca Comics rappresenti l’evento trainante che porta sul nostro territorio i visitatori del festival ma, allo stesso tempo, riscontriamo un crescente interesse per Pistoia e non come meta satellite di altre città toscane. Chi si ferma in città rimane colpito dall’offerta del patrimonio artistico e culturale e dell’accoglienza che trova ad attenderlo.

 

Riscontriamo grande interesse per il materiale preparato nell’ambito del progetto Obiettivo Pistoia che fornisce ai turisti una guida chiara ed efficace per scoprire cosa visitare sul territorio, oltre a una serie di vantaggi che, con nostro piacere, scopriamo essere utilizzati.

 

È un modo per orientare le persone a visitare la città e a farla conoscere come destinazione turistica”.