Pistoia, Forteguerri e Pacini a lezione di Legalità

La lotta all’illegalità e il riuso dei beni confiscati, al centro dell’iniziativa territoriale di Confcommercio Pistoia e Prato per la giornata nazionale “Legalità mi piace” promossa per il quinto anno consecutivo dalla Confederazione.

 

L’Associazione torna anche quest’anno a coinvolgere gli studenti delle scuole superiori di Pistoia, rendendo partecipi i ragazzi dell’Istituto Tecnico Pacini e del Liceo Classico Forteguerri di un’iniziativa che ha come obiettivo primario quello di promuovere l’educazione alla legalità e costruire una cultura basata sui suoi principi, chiamando a testimoniare chi ogni giorno combatte per fronteggiare la criminalità.

 

Ad aprire i lavori, il Vice Direttore di Confcommercio Pistoia e Prato Marco Leporatti, seguito dal Sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, la preside dell’Istituto Tecnico Pacini Ilaria Baroni e il dirigente del Conservatorio San Giovanni Paolo Baldassarri.

 

I danni che abusivismo, contraffazione, furti e racket provocano alle imprese e, in generale, all’economia del territorio sono stati al centro dell’intervento del presidente di Pistoia e Prato Stefano Morandi, che si è rivolto ai ragazzi sottolineando l’importanza di assumere comportamenti corretti per contribuire alla realizzazione di un futuro più sicuro per Pistoia.

 

Valore aggiunto di quest’anno è stata la presenza di Alessandro Leo, presidente del Consorzio onlus LIBERA TERRA Mediterraneo – realtà operante nel sud Italia che si occupa di trasformare le materie prime agricole provenienti da terre confiscate, in prodotti finiti – il quale ha raccontato l’importanza dell’attività del Consorzio come simbolo di normalità all’interno dei territori che più di altri sono colpiti dalle azioni delle organizzazioni malavitose.

 

La  necessità di unire le forze fra cittadini, imprese, associazioni, forze dell’ordine e istituzioni, per combattere le mafie di ogni tipo è stato il concetto espresso da Alessandra Pastore, referente di Libera Pistoia, associazione che ha come obiettivo quello di sollecitare la società civile nella lotta alle attività malavitose e promuovere legalità e giustizia.

 

Anche gli studenti dell’Istituto Pacini hanno raccontato il proprio punto di vista attraverso un video nel quale sono racchiusi i principali episodi di criminalità e illegalità avvenuti nell’ultimo anno sul territorio.

 

“Legalità Mi Piace è l’appuntamento annuale tramite il quale Confcommercio fa il punto sui fenomeni e sugli eventi che danneggiano le nostre imprese e i nostri territori. – afferma Stefano Morandi, presidente di Confcommercio Pistoia e Prato – Ritengo che parlare ai giovani di questi temi sia particolarmente importante per costruire una società sana e favorire lo sviluppo del territorio.

Purtroppo, anche se in minor misura rispetto ad altre Regioni d’Italia, la nostra provincia non è esente da fenomeni illegali. Episodi di rapine e furti, nell’ultimo anno, sono stati più volte al centro dell’attenzione a Pistoia, in Valdinievole e nel resto del territorio.

Dobbiamo confrontarci e lavorare insieme per costruire un futuro più sicuro e un’economia più forte”.