Confcommercio si riorganizza a Prato

Confcommercio riorganizza il sistema associativo in provincia di Prato in seguito all’iniziativa promossa dal Presidente Confederale Carlo Sangalli che ha dato incarico alle Associazioni di Pistoia e Firenze di rifondare e sviluppare una nuova rappresentanza nella provincia pratese.

Un territorio che conta oltre 10.000 imprese nel settore del terziario le quali hanno potuto, nel tempo, conoscere e apprezzare valori, tesi sindacali e servizi che la Confederazione sviluppa nel Paese.

La rinascita è frutto di un’ evoluzione del sistema Confcommercio che nelle province di Prato e Pistoia dà vita ad un'unica struttura che avrà il compito di sostenere le imprese associate, erogare servizi e sviluppare iniziative di promozione a favore del territorio.

La scorsa settimana l’Assemblea straordinaria dei Soci di Confcommercio Pistoia ha, infatti, deliberato le modifiche allo Statuto, grazie alle quali la nuova Associazione potrà operare su ambedue i territori.

Giovedì 21 Maggio il Consiglio Confederale prevede all’ordine del giorno la delibera per l’ammissione del nuovo socio Confcommercio Pistoia e Prato.

In provincia di Prato è prevista una nuova sede presso Prato City, nota galleria direzionale facilmente accessibile grazie ai numerosi parcheggi di prossimità e ubicata nelle immediate vicinanze del centro.

La rinascita della rappresentanza di imprese è affidata, oltre che al Direttore Tiziano Tempestini, al Comitato promotore di imprenditore pratesi che nei prossimi sei mesi lavorerà per dare voce a tutte le federazioni di categoria e le delegazioni territoriali, con l’obiettivo di dare nuova “testa” alla Confcommercio a Prato.

Contemporaneamente verranno organizzati in tempi brevissimi tutti i servizi di assistenza alle imprese, iniziando da: formazione, sicurezza sui luoghi di lavoro, autocontrollo igienico-sanitario, consulenza alle agevolazioni finanziarie, ricostituzione dell’Ente Bilaterale del Terziario, riapertura dello sportello dell’Ente Bilaterale del Turismo Toscano, consulenza alle start-up d’impresa e consulenze in materia di lavoro.