My Prato Weeks chiude in positivo l'edizione zero

My Prato weeks chiude in positivo.

Da un primo immediato bilancio, la nuova formula delle aperture serali nel centro di Prato è piaciuta: tante le persone che si sono riversate in centro e gli eventi sono stati molto partecipati.

 

Il cambiamento era profondo e c’era il rischio che non venisse percepito dalla città, che invece di fronte ad una novità assoluta e che come tale richiede molto tempo per essere assimilata, ha risposto bene.

L’auspicio è che il buon risultato ottenuto rappresenti un esempio positivo per accrescere la vivibilità del centro storico in ogni giorno e mese dell’anno.

 

I dati e le informazioni definitive sapranno dare – fin dai prossimi giorni – un quadro completo del risultato del nuovo format di aperture serali, sul quale tornare a settembre nel corso di un’Assemblea con tutti i commercianti per valutare insieme quali sono stati gli aspetti positivi e quelli invece da migliorare o cambiare.

 

Sicuramente emerge il contrasto tra zone del centro storico.

Le vie solitamente più frequentate lo sono rimaste anche durante le serate di My Prato Weeks, mentre quelle con meno negozi e meno passeggio hanno avuto poche presenze, nonostante gli eventi fossero stati studiati per far girare le persone per le varie aree.

Ciò purtroppo è indice di problemi più profondi e non strettamente legati alla questione delle aperture serali estive, che necessitano una riflessione più ampia.

 

Per questo ci incontreremo al più presto con l’Amministrazione Comunale con l’intento di strutturare un piano di azione a passi progressivi che integri le misure che già sono previste con nuovi interventi, sia di immediata attuazione che di più lungo respiro.

 

Un grazie sentito va ai commercianti che sono stati aperti in massima parte, nonostante la formula fosse molto impegnativa e faticosa.

Un grazie ancora più grande va poi a tutte le attività aderenti alle associazioni di categoria che nei mesi scorsi hanno dato il loro contributo per definire il palinsesto al fine di renderlo attrattivo per pratesi e non solo.

E’ inoltre doveroso ringraziare il Comune che, con il suo importante contributo, ha permesso che la manifestazione venisse realizzata; così come importanti  sono stati gli sponsor che hanno partecipato.