Confcommercio su progetto sosta breve di Montecatini Terme

Apprendiamo dalla stampa del nuovo progetto presentato da Montecatini Parcheggi e Servizi per l’introduzione della sosta breve gratuita in città – afferma Nicola Pieri, presidente della delegazione Confcommercio di Montecatini Terme – Saranno 25 minuti utilizzabili soltanto recandosi presso 3 parcometri che saranno installati nei principali punti di accesso di Montecatini Terme, mentre nelle altre aree saranno ancora presenti gli attuali parcometri dove non sarà possibile ritirare il ticket per la sosta breve gratuita.

Volendo dare una lettura positiva a questo provvedimento, possiamo leggere la proposta come una concreta apertura alla richiesta che le imprese e Confcommercio avanzano da tempo.

Allo stesso tempo, però, ci sembra che il progetto non tenga in considerazione né le dinamiche del commercio cittadino, né quelle del traffico.

È impensabile –  prosegue Pieri – che i cittadini che devono parcheggiare in centro per svolgere acquisti veloci (caffè, pane, quotidiani, ecc…) utilizzino l’auto per recarsi presso uno dei 3 parcometri, per poi tornare di nuovo in centro.

Oltre a non essere oggettivamente pratico, ciò comporterebbe un consistente peggioramento della situazione traffico in città.

L’invito di Confcommercio è quindi di andare avanti con l’introduzione della sosta breve gratuita ma di rivedere l’attuale progetto per la sua messa in atto che ad oggi sembra essere del tutto inadeguato alle esigenze che le attività commerciale di Montecatini Terme avanzano fin da troppo tempo.

Per questo suggeriamo di valutare l’adeguamento di tutti i parcometri della città ricercando i fondi necessari anche attraverso il recupero dell’evasione.

In alternativa potrebbe essere valutata l’opzione - resa possibile anche dall’annunciato aumento dei controlli - di esentare l’utente dall’obbligo di prelevare il biglietto di inizio sosta dal parcometro, il quale potrebbe invece essere apposto da un ausiliario del traffico direttamente sull’autoveicolo, sancendo, in questo modo, l’ora esatta dell’inizio della sosta gratuita.

Con questa determinazione si eviterebbero possibili abusi perché da un successivo controllo dopo 15 minuti, la sanzione potrebbe essere somministrata.

Questo metodo necessita ovviamente di un controllo delle soste ma lo necessitano allo stesso modo tutti gli altri sistemi di pagamento; se non ci sono i controlli niente può assicurare il rispetto delle norme.

Pensiamo anche a che bel biglietto da visita sarebbe per una città turistica come la nostra poter dire che a Montecatini per 25 minuti si sosta gratuitamente potendo contare sulla presenza degli ausiliari del traffico.