Confcommercio boccia il bilancio del Comune di Pescia

Pescia, nessuna riduzione della tassazione per le imprese.

Confcommercio: c’è bisogno di maggior sostegno da parte del Comune al tessuto economico e commerciale del territorio.

 

A seguito dell’incontro sulla presentazione del bilancio 2017 da parte dell’Amministrazione Comunale di Pescia, l’Associazione esprime la propria contrarietà per il mancato abbassamento delle imposte che, anno dopo anno, continuano a pesare nelle tasche delle imprese.

 

Il mantenimento di una sostanziale stabilità nel livello della tassazione, infatti, non basta più alle aziende che, schiacciate dai costi, non riescono ancora a guardare realmente ad una crescita. Non è ormai una novità la situazione di grave difficoltà che si è venuta a creare a seguito della crisi economica degli ultimi anni ed è proprio per questo che le imprese hanno bisogno di un forte segnale di fiducia e di incoraggiamento.

 

È necessario – continua Confcommercio nella propria nota – superare questa situazione di stallo con interventi mirati ad alleggerire la tassazione, sostenendo lo sviluppo dell’imprenditoria e, di conseguenza, quello di tutto il territorio comunale.

 

Dopo tre anni in cui, in occasione delle riunioni di bilancio, era stato promesso di abbassare i livelli di tassazione, le condizioni non sembrano essere cambiate e le attività chiedono di più: bene le intenzioni, ma adesso servono i fatti.